Cuore Spirituale

Il potere del cuore

Cuore spirituale: il motore che trasforma l’aspirazione in progresso.

Il cuore spirituale è il posto dentro di noi dove possiamo sentire il nostro essere interiore . Non fa direttamente parte del nostro corpo fisico come nel nostro cuore normale. È un luogo energetico. È dove puntiamo il dito quando diciamo ‘io’ (cioè, la maggior parte di noi; qualcuno punta alla testa :)). Il cuore spirituale si trova nel mezzo del nostro petto, quindi non è identico alla posizione del cuore fisico. Possiamo anche confondere il cuore spirituale con le nostre emozioni, che di solito proviamo nella zona addominale, ma a volte possiamo sentirle più in alto. Spesso allora potremmo avere l’impressione che un certo impulso provenga dal nostro cuore quando si tratta di una reazione emotiva (vedi la maggior parte della musica pop :)). Praticando la meditazione possiamo più facilmente distinguere la provenienza dell’impulso interiore.

Nello Yoga e nei testi indiani, il luogo in cui abbiamo il cuore spirituale si chiama Anahata Chakra, ed è uno dei sette chakra principali – zone in cui possiamo percepire l’energia vitale (Prana). Meditando su questa zona, possiamo portare in primo piano la forza interiore e allo stesso tempo eliminare automaticamente gli altri chakra. Nella nostra vita moderna di tutti i giorni piena di stress e traumi emotivi, l’energia in vari chakra può rimanere bloccata. Pertanto, la meditazione al centro del cuore spirituale è molto utile perché purifica naturalmente i chakra. Nel Tai-chi lo stesso posto si chiama Middle Dantien o anche Qi (o Qi). Se vuoi imparare a meditare sul tuo cuore, visita uno dei nostri corsi.

PARTECIPA AI NOSTRI CORSI GRATUITI

Puoi vedere la differenza tra il potere del cuore e la mente in questa bella intervista (solo in inglese):

 

A volte Sento la verità. Ma NON la conosco consapevolmente. ”
~ Albert Einstein

Nel cuore c’è anche il potere dell’intuizione. L’intuizione ci fa percepire la verità, ma non dobbiamo conoscerla con la mente, non dobbiamo avere una spiegazione logica per questo – che potrebbe venire dopo. Potresti aver provato il sentimento dell’intuizione: ti alzi al mattino e improvvisamente sai molto chiaramente cosa devi fare o come vanno le cose. Hai una visione chiara di un problema particolare. Sai cosa è vero e cosa no. Non hai raggiunto questa conclusione con un pensiero razionale attraverso la mente. Lo senti, e allo stesso tempo dentro di te sai che lo è. Meditando possiamo approfondire questa capacità e usarla più spesso.

Dal punto di vista spirituale, la nostra anima è nel cuore spirituale. Stà cercando di diffondersi in tutto il nostro corpo, ma nel cuore spirituale stà facendo del suo meglio. Nonostante ciò, spesso non siamo in grado di vedere la sua luce . Dobbiamo compiere notevoli sforzi per raggiungerla. In realtà, questa è la ragione per cui meditiamo, in modo che la luce interiore della nostra anima possa raggiungere il livello fisico. Questa luce può gradualmente trasformare le nostre vite. A volte possiamo vederla direttamente nei volti e negli occhi delle persone che incontriamo.

“Scrivi nel tuo cuore che ogni giorno dell’anno è il miglior giorno dell’anno.”

~ Ralph Waldo Emerson, poeta e saggista americano del XIX secolo

Come accennato all’inizio, il cuore è il motore che trasforma l’aspirazione – il nostro profondo desiderio di andare avanti ogni giorno, migliorare, crescere – in progresso. Il progresso può essere visto come una graduale trasformazione delle nostre qualità e istinti dal regno animale a un livello divino superiore. Trasformiamo la paura in coraggio, l’incertezza in certezza, l’invidia in un sentimento di unità, odio in amore, ecc. Dobbiamo quindi cercare prima di tutto di migliorare noi stessi e successivamente gli altri.

“Ieri ero furbo e volevo cambiare il mondo. Oggi sono saggio e voglio cambiare me stesso.”

~ Sri Chinmoy